Fisco

Il Quotidiano IPSOA - Area Fisco RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco

  • Distribuzione di riserve in sospensione d'imposta se liberamente disponibili
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    La distribuzione di riserve in sospensione d'imposta è applicabile sempreché le riserve di utili presenti nel patrimonio netto siano "liberamente disponibili". L'espressione "disponibile" va intesa nel senso di disponibilità per la distribuzione. L'indisponibilità per la distribuzione si verifica nel caso della riserva legale, la quale è da considerarsi disponibile per la distribuzione solo per la quota eventualmente accantonata in eccesso rispetto al limite del quinto del capitale sociale. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 492 del 5 ottobre 2022. […]

  • Esenzione IVA anche per i fondi d’investimento alternativi
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    I fondi di investimento alternativi (FIA) possano beneficiare del regime di esenzione IVA. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 489 del 5 ottobre 2022. Ai fini della comparabilità di un fondo a un OICVM, occorre che lo stesso - oltre a essere sottoposto a "vigilanza statale specifica" - sia partecipato da più investitori che abbiano diritto ai benefici o sopportino il rischio connesso alla relativa gestione. Inoltre, il rendimento dell'investimento realizzato deve dipendere esclusivamente dai risultati della gestione del fondo medesimo. […]

  • Documentazione delle operazioni OSS: chiarimenti sulla qualifica di esportatore abituale
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    Il contribuente che non abbia fatturato e documentato le operazioni OSS nelle modalità ordinarie potrà nondimeno avvalersi della qualifica di esportatore abituale e del plafond in ragione e nel limite delle altre operazioni che ne diano il diritto dallo stesso poste in essere nel periodo considerato. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 493 del 5 ottobre 2022, con cui ha specificato che nei casi in cui le operazioni OSS non siano utilizzate ai fini del regime agevolativo nazionale, non tenendone conto per l'adozione dello stesso, non sarà necessario documentare le stesse anche in base alle regole nazionali. […]

  • E-das per oli combustibili a basso tenore di zolfo: nuovi chiarimenti
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    In tema di compilazione dell’e-DAS in caso di rifornimento diretto di carburanti esenti per la navigazione marittia di oli combustibili a basso tenore di zolfo (BTZ), con circolare n. 35 del 5 ottobre 2022, l’Agenzia delle Dogane ha chiarito come procedere per i rifornimenti di OC il campo 92 «Codice CADD». La modifica sul sistema informativo sarà operativa dal 6 ottobre 2022. La predetta disposizione ha valenza generale e dovrà essere seguita per identificare la tipologia di OC BTZ in qualsiasi trasferimento che richieda l’emissione dell’e-DAS, anche qualora usato per riscaldamento o per uso industriale. […]

  • Gruppo IVA: come individuare il rappresentante
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    Qualora il rappresentante legale del Gruppo IVA debba essere individuato in un soggetto differente rispetto a quello che esercita il controllo di diritto, ai fini dell'identificazione del rappresentante occorre far riferimento al valore più elevato tra i due dati (il volume d'affari e i ricavi) come risultante dalle dichiarazioni presentate ai fini IVA e ai fini delle imposte sui redditi relative al periodo d'imposta precedente la costituzione del Gruppo IVA. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 487 del 5 ottobre 2022. […]

Lavoro

Il Quotidiano IPSOA - Area Lavoro RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro

  • Cassa integrazione: chiarimenti su compilazione Uniemens
    on 5 Ottobre 2022 at 17:00

    Nel messaggio, n. 3649 del 2022, l’INPS torna ad intervenire in materia di riforma degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro per fornire ulteriori chiarimenti inerenti alle istruzioni operative per la compilazione dei flussi UniEmens, alla luce delle ultime novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022. […]

  • Lavoro agile: come comunicare l’avvio al Ministero del Lavoro
    on 5 Ottobre 2022 at 04:00

    La nuova modalità semplificata di comunicazione alla pubblica amministrazione dell’avvio del lavoro agile, senza l’obbligo di allegare l’accordo individuale con il lavoratore. Accordo che dovrà, comunque, essere conservato dal datore di lavoro nei 5 anni successivi alla sua sottoscrizione. […]

  • Convalida dimissioni post maternità e NASpI: procedure, rischi e oneri per il datore di lavoro
    on 5 Ottobre 2022 at 04:00

    Nel caso di una lavoratrice madre, con figlio di età inferiore a 1 anno, che rassegna le dimissioni per giusta causa, convalidate dall’Ispettorato del Lavoro, l’azienda è tenuta a versare il ticket di licenziamento, che trova applicazione nelle ipotesi di dimissioni per giusta causa ovvero di dimissioni della lavoratrice madre entro il primo anno di età di vita del bambino ovvero di risoluzione consensuale. Terminato il periodo di emergenza sanitaria, quale è la procedura da seguire in queste ipotesi per evitare la nullità delle dimissioni? Quali oneri e conseguenze ci sono per il datore di lavoro? […]

  • Periodo di prova tra durata, sospensione e proporzionalità. Come gestirlo
    on 5 Ottobre 2022 at 04:00

    Gestire il periodo di prova, dopo le indicazioni del decreto Trasparenza e del Ministero del Lavoro, può non essere semplice per le imprese. Occorre considerare allo stesso tempo le novità che riguardano la durata massima, la sospensione e il conseguente prolungamento, nonché la sua proporzionalità. Tanti elementi che possono far sorgere dei dubbi ed ai quali occorre dare delle soluzioni. Ad esempio, se durante il periodo di prova si verifica un evento di sospensione della prova tale da prolungare oltre i sei mesi il periodo stesso, cosa deve fare il datore di lavoro? Quale parametro è possibile utilizzare per valutare la proporzionalità del periodo di prova rispetto alla durata del contratto a tempo determinato? Alcuni esempi e casi particolari possono essere di aiuto. […]

  • Lavoratori impatriati e soggetti forfetari: confermata l’incompatibilità, senza alcun margine
    on 5 Ottobre 2022 at 04:00

    Con la risposta a interpello n. 460 del 2022 dello scorso l’Amministrazione finanziaria ha puntualizzato per l’ennesima volta l’incompatibilità tra due noti regimi di vantaggio, quello relativo all’agevolazione per i lavoratori impatriati e quello previsto per i soggetti forfetari. Il primo ha per oggetto una forte riduzione della base imponibile sottoposta a IRPEF, mentre il secondo esclude dal reddito complessivo i proventi derivanti da attività autonoma per sottoporli ad imposta sostitutiva dell’IRPEF. Scegliere l’uno ha come conseguenza dover rinunciare all’altro. Per quali motivi? […]

Bilancio

Il Quotidiano IPSOA - Area Bilancio e Contabilità RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio

  • La proroga del recupero crediti formativi non comporta l'abrogazione del principio dell'annualità della formazione
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    In vista dell'approssimarsi del termine del 31 dicembre 2022, utile all'assolvimento degli obblighi formativi relativi agli anni 2020, 2021 e 2022 la ragioneria generale dello Stato, nella sezione Revisori Legali, comunica che, il differimento del termine stesso non comporta l'abrogazione del principio dell'annualità della formazione. Non saranno considerati assolti gli obblighi relativi al 2021 o al 2022 qualora il revisore legale avesse già maturato l'intero numero di crediti richiesti su base triennale (60 crediti) nell'anno o negli anni precedenti. […]

  • Contratti assicurativi: le informazioni comparative al momento della prima applicazione degli IFRS 17 e 9
    on 3 Ottobre 2022 at 04:00

    L’IFRS 17 Contratti assicurativi è il principio contabile per la contabilizzazione dei contratti assicurativi. Dopo aver analizzato genericamente l’ambito di applicazione, l’obiettivo e le diverse metodologie di valutazione dei contratti assicurativi, sono stati analizzati gli emendamenti apportati a seguito della modifica all’IFRS 17 pubblicato dallo IASB il 9 dicembre 2021. La Commissione UE, tenendo conto che l’entrata in vigore del principio è prevista per 1° gennaio 2023, è infatti dovuta intervenire, con il regolamento UE n. 2022/1491 modificando, in particolare, le disposizioni transitorie del principio consentendo alle imprese di superare le differenze di classificazione una tantum delle informazioni comparative del precedente esercizio al momento della prima applicazione dell'IFRS 17 e dell'IFRS 9 Strumenti finanziari. […]

  • Assirevi, Documento di Ricerca n. 249
    on 27 Settembre 2022 at 09:00

    La relazione di revisione sul bilancio: linee guida per casi particolari. […]

  • Assirevi, Documento di Ricerca n. 248
    on 27 Settembre 2022 at 09:00

    Utilizzo della firma elettronica (digitale) nella revisione contabile: aspetti applicativi. […]

  • Assirevi, Documento di Ricerca n. 221-R
    on 27 Settembre 2022 at 09:00

    I pareri richiesti alla società di revisione nei casi di aumento del capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, quarto e quinto comma, del codice civile e dell’art. 158 D.Lgs. n. 58/1998. […]

Finanziamenti

Il Quotidiano IPSOA - Area Finanziamenti RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Finanziamenti

  • Aiuti di Stato: l’Europa approva due misure italiane
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    La Commissione europea ha approvato due misure italiane: la prima da 292,5 milioni di euro attraverso il dispositivo per la ripresa e la resilienza a favore di STMicroelectronics per la costruzione di uno stabilimento all'interno della catena di valore dei semiconduttori a Catania (Sicilia) e la seconda da 21,1 milioni di euro a sostegno di Poste Italiane per la costruzione e l'installazione di 5.000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici in 2 100 piccoli comuni italiani. […]

  • Colonnine elettriche: quali sono le spese ammissibili ai contributi per l’acquisto e l’installazione
    on 5 Ottobre 2022 at 04:00

    Il Ministero dello sviluppo economico ha reso disponibili per le imprese e i professionisti contributi in conto capitale pari al 40% delle spese ammissibili per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica per le auto elettriche. Ciascun soggetto beneficiario può presentare una sola domanda di contributo. Le spese possono comprendere: l’acquisto e la messa in opera di infrastrutture; i costi per la connessione alla rete elettrica; le spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi, nel limite massimo del 10% del costo totale ammissibile per la fornitura e messa in opera delle infrastrutture di ricarica. […]

  • Veicoli non inquinanti: incentivi per chi ha un ISEE inferiore a 30.000 euro
    on 4 Ottobre 2022 at 19:00

    Con il decreto 4 agosto 2022 del Presidente del Consiglio dei Ministri, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale sono state apportate modifiche al decreto che riconosce incentivi per l’acquisto di veicoli non inquinanti. Tra le altre disposizioni, il decreto prevede che, per l'anno 2022, il contributo per l'acquisto di veicoli non inquinanti, sono innalzati del 50 per cento nel caso in cui l'acquirente abbia un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) inferiore a euro 30.000. Il contributo aggiuntivo è concesso ad un solo soggetto per nucleo familiare. […]

  • Settore automotive: gli incentivi per l'acquisto di veicoli non inquinanti
    on 4 Ottobre 2022 at 19:00

    Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 232 del 4 ottobre 2022 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 agosto 2022 di Attuazione del Fondo «Riconversione, ricerca e sviluppo del settore automotive» - Incentivi per l'acquisto di veicoli non inquinanti. Una quota delle risorse del fondo pari a euro 50 milioni per l'anno 2022 e a 350 milioni per ciascuno degli anni 2023 e 2024, è destinata alla concessione delle agevolazioni previste dai Contratti di sviluppo e dagli Accordi per l'innovazione. Con decreto direttoriale del Ministero dello sviluppo economico saranno individuate le disposizioni procedurali per l'erogazione dei benefici. […]

  • Sport bonus: aperta fino al 31 ottobre la seconda finestra 2022
    on 4 Ottobre 2022 at 04:00

    È aperto il secondo sportello 2022 per la presentazione delle richieste di accesso allo sport bonus. L’apertura della seconda finestra, prevista per il 15 ottobre 2022, è stata anticipata dal Dipartimento per lo Sport al 1° ottobre al fine di consentire alle imprese di utilizzare la prima quota annuale del credito di imposta richiesto entro l’anno in corso. Il termine ultimo per invio delle richieste è fissato al 31 ottobre 2022. Il credito d’imposta può essere richiesto dai soggetti titolari di reddito d’impresa per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di manutenzione, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia di impianti sportivi pubblici, nonché per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche. […]

Impresa

Il Quotidiano IPSOA - Area Impresa RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa

  • Semplificazione e riordino del sistema di vigilanza del mercato in adeguamento alla normativa UE
    on 5 Ottobre 2022 at 19:00

    Il Consiglio dei Ministri del 5 ottobre 2022 ha approvato un decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2019/1020 del Parlamento europeo e del Consiglio, relativo alla semplificazione e riordino del sistema di vigilanza del mercato. Il Ministero dello sviluppo economico è riconosciuto quale ufficio unico di collegamento per l’Italia ed ha funzioni di rappresentanza della posizione delle autorità nazionali di vigilanza e di quelle incaricate del controllo dei prodotti che entrano nel mercato dell’Unione europea. […]

  • Anticontraffazione: impegni condivisi con piattaforme e-commerce e social media a tutela del consumatore
    on 4 Ottobre 2022 at 19:00

    Amazon, Alibaba, Ebay, Meta, Google Italy, Yoox, Tik Tok, hanno condiviso una serie di impegni per tutelare i consumatori e le imprese titolari dei diritti di proprietà industriale dal fenomeno della contraffazione sul mercato online. Il “commercio online” è uno tra i settori su cui intervenire prioritariamente, anche in considerazione dell’impatto che il fenomeno della contraffazione ha su platee molto ampie di consumatori, soprattutto giovani a cui si rivolge la nuova campagna di comunicazione promossa dal Mise. […]

  • Apparecchi che bruciano carburanti gassosi: stabilite le tariffe per gli organismi di certificazione della conformità
    on 4 Ottobre 2022 at 19:00

    Pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico il decreto interministeriale del 3 ottobre 2022 di individuazione delle tariffe da corrispondere al Ministero dello sviluppo Economico e al Ministero dell’interno da parte degli organismi di certificazione della conformità per il Regolamento (UE) 2016/426 sugli apparecchi che bruciano carburanti gassosi (GAR). Il pagamento degli importi dovuti per le attività relative al servizio reso si effettua presso la Sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato competente per territorio, in cui ha sede legale la società richiedente, ovvero tramite versamento presso il relativo conto corrente della Banca d’Italia. […]

  • PA: richieste maggiori garanzie per la piattaforma digitale dei benefici economici
    on 3 Ottobre 2022 at 19:00

    Il Garante per la privacy ha approvato lo schema di decreto del Ministro per la transizione digitale che disciplina una nuova piattaforma per l’erogazione dei benefici economici concessi dalle amministrazioni pubbliche ai cittadini ma fa presente che ha posto delle condizioni. In particolare il Garante ha richiesto l’adozione di misure tecniche e organizzative in grado di mitigare i rischi di utilizzi impropri, oltre che di accessi non autorizzati, assicurando che i dati siano trattati solo per l’erogazione dei benefici richiesti. La piattaforma dovrà essere progettata, nel rispetto dei principi di privacy by design e by default, limitando la raccolta dei dati a quelli strettamente necessari allo scopo perseguito dalla singola iniziativa. […]

  • Piattaforma telematica: piano di rateizzazione automatico se l’indebitamento non supera i 30.000 euro
    on 3 Ottobre 2022 at 04:00

    Il nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza (CCI), entrato in vigore lo scorso 15 luglio 2022, prevede un corpus di norme volte a consentire la segnalazione della preventiva emersione della crisi, anche per mezzo della creazione di strumenti telematici di valutazione della crisi d’impresa. Tra questi merita un particolare focus la novità prevista dall’art. 25-undecies CCI, ossia il programma informatico di verifica della sostenibilità del debito e di elaborazioni di piani di rateizzazione. Esso consente all’impresa che ha un indebitamento inferiore a trenta mila euro di predisporre un piano di rateizzazione che, ove non venga contestato, consente di dilazionare nel tempo il pagamento dei debiti. Come va utilizzata la piattaforma telematica? […]

 

 

Ipsodea
invia tramite WhatsApp